I miei testi | Il seminatore - Clicca sulla nota per ascoltare

Un contadino, con la sua sacca bianca
di buon mattino arriva sui suoi campi
col gesto largo del suo braccio
e in mano un pugno dei suoi semi
il contadino semina i terreni

E camminando piano avanti e indietro
una gran parte cade sul sentiero
dal cielo azzurro arrivano volando mille uccelli
e si divorano quei semi così belli

E con il sole alto continua a seminare
il suo lavoro cade fra i sassi e fra le more
i primi non misero radici
e il caldo soffocante li bruciò
gli altri circondati dalle spine
non videro la luce e il seme soffocò

I miei profeti sono i seminatori
e spargono la vita sopra i cuori
qualcuno ascolta ed è felice ma è solo un istante
non ha radice
lì non cresce niente

E ancora c'è chi ascolta le mie parole
ma insegue i sogni e le bramosie del cuore
e mille altre sciocchezze
che fanno a gara contro il bene
sono le spine
che soffocano il seme

Anche se c'è tempesta continuo a seminare
ci sarà qualcuno disposto ad ascoltare
non ci saranno sassi ne' more con le spine
il seme può produrre un frutto senza fine
c'è chi può dare dieci e c'è chi darà cento
non si può dare niente se non si muore dentro
sono cuori senza sassi,cuori senza spine
il seme può produrre un frutto senza fine

(orchestra)

sono cuori senza sassi, cuori senza spine
il seme può produrre un frutto senza fine.